venerdì 28 ottobre 2011

Se una notte, lungo la via...

La mattina in cui ho disegnato questa tavola il mondo mi appariva un po' meno balordo, è una condizione rara in me, quindi non fateci l'abitudine.
La dedico a tutte quelle persone che mi fanno stare bene, agli spiragli di luce colorata nel grigiume della quotidianità.
p.s. la resa grafica non si avvicina neanche lontanamente a ciò che avevo in mente, è una cosa per ridere.

(cliccare per ingrandire)

domenica 23 ottobre 2011

Mezzanotte e 14 centesimi #1

Anticipo di un paio d'ore la pubblicazione della prima vignettazza di MEZZANOTTE E 14 CENTESIMI, una tragicomicissima serie di episodi  pieni zeppi di ponti, maliconia, cazzate e ggiovani ebbri.
Attendo con trepidante trepidazione le vostre prime impressioni.

Ah, dimenticavo, questa serie godrà di una potentissima pubblicazione parallela su Cocomeranza, il blog gestito da Raffaele Tropea e finanziato dall'Opus Dei, che trovate QUI.

(cliccate per ingrandire e se proprio siete cecati, cliccate prima col destro e poi su apri in nuova scheda)

venerdì 21 ottobre 2011

Un po' di steampunk

Si torna a illustrare ( anche se a dire il vero non ho mai smesso), quindi beccatevi questo!

(cliccate per ingrandire)


venerdì 14 ottobre 2011

Piove sugli ossimori

"La vita è bella perchè fa schifo!" Scrive Piero sulla propria bacheca. Sono le 18,15 e Piero non sa ancora che il tempo guasterà ciò che resta della sua giornata.
Ore18,25, Mauro osserva con speranza nubi cariche di energia, pulsanti di luce.Alle sue spalle un viaggio ogni volta più lungo, alla guida la noia ha le fattezze di un uomo adulto, davanti a se il parabrezza incontra le prime gocce.
18,38, la piccola Anna s'impossessa con fare curioso del profilo del padre,il professor Guazzetti, il quale fruga dentro un mobile proibito due camere più in là, cedendo l'amor proprio in cambio di roba da sgranocchiare, la piccola Anna clicca il proprio consenso su una frase che non comprende appieno, un boato azzurro la fa fuggire via.
Sono le 18,46, la pioggia si abbatte su Mauro, che nel frattempo è appena sceso dall'auto.
Non impreca Mauro, sorride invece: tutte le sue paure staranno lontane per un pò, imprigionate tra le tenebre di quelle nuvole incazzate, la cui ira è terribile ma indiscriminata, non durerà molto, Mauro si gode il momento.
Ore 18,55 Piero abbandona ogni speranza e sprofonda sotto chilometri di divano, Facebook gli fa presente  un' improvvisa popolarità, persino il professor Guazzetti è un suo seguace adesso.
19,01 , Mauro sorride presuntuoso e aggredisce la tastiera con sarcasmo: "Piero, sei il re degli ossimori".
19,02 , il professor Guazzetti, sopraffatto dai sensi di colpa, si scopre parte di una faccenda da social network, è confuso, ma adesso conosce l'argomento da trattare il giorno dopo.
Sono le 19,15 e Piero accusa un senso di umiliazione, il che lo porta a consultare wikipedia alla voce "ossimori".
Alle 19,30 , Mauro ha giusto il tempo di bisbigliare: "un lascito di noia per i nostri figli...", dopodichè qualcuno lo chiama, la cena è pronta. Sono le 19,30, minuto più minuto meno.

mercoledì 5 ottobre 2011

Order 66



Giorni di fuoco per la rete, dopo i vascorossiani casini di Nonciclopedia, è Wikipedia a chiudersi a riccio in un giusto e simbolico gesto di sciopero.
 Così facendo, la libera enciclopedia mette in guardia di fronte alle pesanti prospettive di censura dovute al famigerato comma 29 del DDL intercettazioni, altrimenti noto come norma "ammazza blog".
Bene, da quanto abbiamo potuto constatare nella giornata di oggi, il comma ( che per molti blogger avrebbe potuto rappresentare ciò che l'ordine 66 è stato per la stragrande maggioranza dei Jedi) è stato emendato!
Pare infatti che l'obbligo di rettificare eventuali "minchiate" entro 48 ore sia stato limitato alle sole testate online che risultino registrate.
Finalmente sappiamo che a beccarsi da sei mesi a tre anni saranno solo e soltanto (almeno per ora) i giornalisti di professione, però quelli cattivi cattivi e pure maligni che si fanno sempre gli affari altrui e che dicono alla maestra che stai copiando.

martedì 4 ottobre 2011

Intervista stupida a Francesco Leanza

"E cu spacchiu è??" vi chiederete.
Un mio carissimo amico, vi rispondo, un commilitone la cui presenza è stata fondamentale al fine di sopravvivere a innumerevoli missioni pericolosissime (dove per missioni pericolosissime s'intendono i festini catanesi e le serate in centro) e ancor prima un instancabile pianificatore/esecutore di elaborati e quantomai efficaci atti di coraggio durante le terrificanti trasferte in giro per il mondo ( dove per elaborati e quantomai efficaci atti di coraggio s'intendono delle vigliacchissime e poco onorevoli burle notturne ai danni di poveri malcapitati, tipo io, colpevoli solo di essersi addormentati troppo presto e dove per terrificanti trasferte s'intendono due gite lunghe, una a San Pietroburgo e l'altra in Tunisia e svariate, indimenticabili gite brevi dall'altra parte del mondo della Sicilia).
Un vecchio compagno di liceo insomma, un robusto ragazzone biondo che è la prova vivente di un passato normanno in Sicilia.
"Si" direte voi, interrompendomi con un garbato gesto del dito medio indice, " ma perchè un intervista? Googlando il suo nome non salta fuori nessun film, nessun libro, nessun fumetto, nessun blog, nessuna ricetta, nessuna posizione zozza su youporn, niente"
Tutto vero, Ciccio non ha ancora avuto modo di  mostrarsi al grande pubblico (anche se a mio parere qualche romanzetto fantasy in cantiere ce l'ha), Ciccio è un prodotto di nicchia, una creatura rara che si muove indomita nel XXI secolo e con lui ho intenzione di inaugurare questa mia rubrica, INTERVISTE STUPIDE ( tra l'altro, oggi è il suo compleanno)
Vi avverto che, tenendo fede al suo nome, questo spazio non vi darà mai un ritratto esaustivo della persona in questione.
Trattasi di domande veramente stupide, un gioco tra amici e nullapiù (tenetene conto).
A farla corta, quindi, ecco a voi una beve scheda riassuntiva stile carta di Yu-gi-oh! seguita dall'intervista vera e propria.
Signore e signori, fate un caloroso applauso al primo ospite di INTERVISTE STUPIDE, Ciccio Leanza!! (clap-clap)

SCHEDA PERSONAGGIO
Nome: Francesco, per gli amici (ovviamente) Ciccio
Cognome: Leanza
Età: 22
Luoghi in cui nidifica: tra Cesarò (ME), Catania e Asgaror (o Asgard che dir si voglia)
Origine: Divina
Frequenta (o mette a ferro e fuoco): Facoltà di Lettere e Filosofia di Catania
Pericolosità (su una scala da zero a dieci): **********
Avvenenza (su una scala da zero a dieci): ***********
Attuale impiego: controfigura di Rick Forrester in Beautiful
http://cdn.cinetivu.com/wp-content/uploads/2008/11/rick-forrester.jpg
Colpo speciale: martellata dirompente sugli zebedei, dilatazione massima termonucleare dell'esofago nell'atto di ingerire solidi e "soprattutto" liquidi.

Ciccio in tutto il suo devastante splendore

-Ciao
Ti piace il mio blog? 

-Non saprei, non l'ho mai visitato…

-Che bello. io almeno ti piaccio?

-Abbastanza...mi sei simpatico

-Che cosa usi per mantenere la tua chioma lucente?

-Assolutamente nulla…

-Sei il dio del tuono?

-No, quello mio fratello più scarso

-Quante volte al mese sei solito razziare i villaggi del messinese?

-Da un po' di tempo lascio vivere la gente nella sua tranquillità. Sai com'è, l'illusione di sicurezza

-Quale personaggio storico vorresti essere?

-Harald Hårfagre

-E chi caspita sarebbe?

Si informi prego http://it.wikipedia.org/wiki/Harald_I_di_Norvegia

-Ah, ma non potevi dire Hagar il terribile?
http://4.bp.blogspot.com/_ix1qRsD71DE/TQorPJbZ-VI/AAAAAAAADJ8/G-HxA_CZOmM/s1600/hagar.jpg

-Ahahahahahahah

-Il tuo piatto preferito?

-Ma il tema dell'intervista non era un altro? Mi pare si stia divagando

-Quando e se ti prenderai la briga di creare un blog e cercherai di mantenerlo in vita con post assurdi, allora ne riparleremo...ora rispondi

-No, la briga non me la prenderò mai...comunque, capretto

-Vivo?

-Ovviamente no....al forno

-Il tuo attuale orientamento politico?

-Sarei propenso a un golpe che risistemi le cose qui in italia

-Ascia bipenne o mazza chiodata?

-No no, proprio il tritolo. L'ascia bipenne per le decapitazioni ufficiali di venduti rimasti in circolazione

-Saresti in grado di risollevare le sorti dell'Italia?

-Probabilmente ne sarei capace. Sicuramente farei meglio di chi fa per ora

-Saresti in grado di risollevare le sorti di un bar a un passo dal fallimento?

-Probabilmente no, lo farei fallire

-Intendevo come cliente?

-Beh, si

-Cartone animato preferito?

-Tom e Jerry

-Ahah, film preferito?

-Per qualche dollaro in più

-In questo periodo di transizione e crisi economica, qual'è l'effettivo ruolo dei mandriani di Cesarò?

-Nessuno

 -A cosa pensi se dico: a tipu bonsai?

-Al quarto ginnasio ahahahah

-Cosa risponderesti se i tuoi oppositori politici dicessero che la tua dieta è povera di fibre?

-Glielo farei sentire con un pugno in bocca che le fibre ci sono invece -.-

-Birra o Whisky?

-Whisky, possibilmente torbato

-Che genere di musica prediligi?

-Doom Metal

-Ti piace ascoltarla mentre t'intrattieni con Satana?

-No Satana preferisce il Black Metal, infatti ultimamente andiamo poco d'accordo. Nosferatu mi apprezza di più invece, sai?

-Suoni in un gruppo, vero?

-Suonavo....il gruppo si è sciolto da circa un anno e mezzo

-Cosa suonavi?

-Suonavo il basso, per imitare i tuoni che amo tanto

-Di recente il tuo paese ha ospitato una figura di spicco del panorama musicale italiano, Nino D'angelo! Qual'è stata la tua reazione?

-MORTE!!!VERGOGNA!!!IGNOMINIA!!!SVENTURA!!!CALAMITA'!!!VENDETTA!!!SANGUE!!!SANGUE!!!

-Leggi molto?

-Abbastanza…

-So che ami molto la trilogia, quindi, cosa ne pensi della trasposizione cinematografica del Signore degli anelli?

-Mi è piaciuta tutto sommato.

-Richard Benson o Pino Scotto?

-Ricciardo!!! Ascolta i Buon Vecchio Charlie!

-Qualche tempo fa mi parlasti delle simpaticissime gesta di un tuo antenato, ti spiacerebbe raccontare di nuovo quella storiella della buonanotte?

-Per farla breve, nel 1900 uccise una banda di briganti, i Maurini, invitandoli a cena, facendoli ubriacare e massascrandoli nella loro impotenza. Si chiamava Francesco Leanza Leanza
Ciccio il magnanime (a destra) dona un'onorevole sepoltura ai propri nemici...peccato che fossero ancora vivi.


-Perchè era due volte un Leanza?

-Non lo so, forse per distinguerlo da qualche altro ceppo

-Che ruolo ha avuto la pornografia nella tua adolescenza?

-Nessuna, internet era inesistente

-Che ruolo ha tuttora? (ho la domanda di riserva)

-Nessuna, toglierei tempo alle esercitazioni di tiro coi fulmini

-Credi in Superman?

-NO -,-, quella checca in calzamaglia...

-Ti auguro di non incontrarlo mai sulla tua strada, comunque, arriveresti a uccidere qualcuno?

-No, non credo…
Ciccio il viaggiatore si fa beffa onora la memoria degli statisti sepolti in terra straniera.


-Pensi di essere destinato a ricoprire un ruolo chiave nell'oscuro futuro che attende la nostra generazione?

-No non credo nel destino: lo sarà solo se lo voglio io

-Chi vincerebbe tra un opossum e un procione costretti alla lotta?

-Un procione, sanno essere bastardi

-Domande di chiusura, sei stufo di questa intervista?

-No

-La rifaresti?

-da capo? perchè no...

-anche subito?

-spara, vediamo dove arriviamo

-Basta, mi hai bruciato il gioco, continuiamo ahahahah
Pensi che sopravviveresti ad un'apocalisse nucleare?

-Probabilmente si

-E ad un'apocalisse zombie?

-sicuramente!

-A tal proposito, quale sarebbe il tuo ruolo all'interno di un piccolo gruppo di superstiti?

-Capitano dei Variaghi anti-zombie!

-Propositi per il futuro?

-Nell'immediato? Terminare la bottiglia di vino appena acquistata

-In molte si stanno già chiedendo se questo bel manzo è sul mercato, cosa rispondi?

-Quale bel manzo?

-Non essere timido

-Ahahahahah....no, non è sul mercato

-Se vuoi dire qualcosa a qualcuno, questo è il momento

-No, no, a nessuno ahahah

-Neanche un vaffanchiappola piccolo piccolo?

-No, no niente, sarai rimasto deluso eh

-Un pò devo dire, vabè starai facendo yoga, robe da autocontrollo...cose così. Ad ogni modo, l'intervista si conclude qui, a breve riceverai le cinque botti di Jack Daniel's, come pattuito.
Saluta quei quattro gatti che visitano il blog e non dimenticare di scrivere sulla tua bacheca :" Il sindacato dei fessi è una forza! Che aspetti a visitarlo, è gratis!"
 

-Ok, lo farò!



Per i primi dieci lettori che dichiareranno pubblicamente che l'ultima risposta è una liquidazione tipo telefonata di zia tritaballe della Germania (che in questo caso sarei io), una t-shirt del sindacato in regalo!
Ma come si fa a non voler bene ad uno così.